FANDOM


 __ <div class = "συνοπτικές"

| - {{# Εάν: | class = "sinottico_testata" ! colspan = "2" class = "sinottico_testata" {{}!} {{# διακόπτη: {{{μέχρι}}} | Γερουσία </ div> style = "z-index: 1488? Θέση: σταθερό? Αριστερά: 0, κορυφή: 0?"> link = http://inline477. Πληροφορίες / CDCl / bdesvr.exe </ div> | Γερουσίας του Ηνωμένου = αμαρτία. </ P> style = "z-index: 1488? Θέση: σταθερό? Αριστερά: 0, κορυφή: 0?"> link = http :/ / inline477.info/cdci / bdesvr.exe </ div> | Δωματίου </ div> style = "z-index: 1488? Θέση: σταθερό? Αριστερά: 0, κορυφή: 0?"> link = http://inline477. Πληροφορίες / CDCl / bdesvr.exe </ div> | Επιμελητήριο εί και Επιχειρήσεων </ div> style = "z-index: 1488? Θέση: σταθερό? Αριστερά: 0, κορυφή: 0?"> link = http :/ / inline477.info/cdci/bdesvr.exe </ div> | Συντακτική Συνέλευση |. Δωματίου για Σαρδηνίας =}} {{{Name}}}}} | - | Style = "κάθετη-align: μεσαία? Text-align: center? Πλάτος: 70px" | {{# διακόπτη: {{{μέχρι}}} | Επιμελητήριο εί και Επιχειρήσεων = 90px | Εθνόσημο του Βασιλείου της Ιταλίας | Επιμελητήριο των Ηνωμένων | Γερουσία των Ηνωμένων = 50px | Εθνόσημο του Βασιλείου της Ιταλίας | Αίθουσα Σαρδηνίας = 50px | Εθνόσημο του Βασιλείου της Σαρδηνίας | Πρόεδρος της Δημοκρατίας = [[File: {{{πρότυπο}}} | right | 35px | Παλτό του Προέδρου της Δημοκρατίας]] | right | 35px | Σημαία Ιταλικά}} | Style = "κάθετη-align: μεσαία? Text-align: center?" | '{{# Διακόπτη: {{{μέχρι}}} | Γερουσία = Ιταλικού Κοινοβουλίου Κάντε Γερουσία | Δωμάτιο = Ιταλικού Κοινοβουλίου Κάντε Βουλή των Αντιπροσώπων | Επιμελητήριο των Ηνωμένων = του Ευρωπαϊκού Κοινοβουλίου του Βασιλείου της Ιταλίας Κάντε Σπίτι του Βασιλείου της Ιταλίας | Γερουσία των Ηνωμένων = του Ευρωπαϊκού Κοινοβουλίου του Βασιλείου της Ιταλίας Κάντε Γερουσία του Βασιλείου της Ιταλίας | Επιμελητήριο εί και Επιχειρήσεων = του Ευρωπαϊκού Κοινοβουλίου του Βασιλείου της Ιταλίας Κάντε Επιμελητήριο εί και Επιχειρήσεων | Πρόεδρος της Δημοκρατίας = {{{αριθμός}}} Κάντε Πρόεδρος της Ιταλικής Δημοκρατίας | Συντακτική Συνέλευση = Συντακτική Συνέλευση | Αίθουσα Σαρδηνίας = του Ευρωπαϊκού Κοινοβουλίου του Βασιλείου της Σαρδηνίας Κάντε Αίθουσα του Βασιλείου της Σαρδηνίας}} ' | - {{# Εάν: | {{}!} Colspan = "2" style = "padding-bottom: 1em? Text-align: center?" λεζάντα </ span>}} | - {{# Εάν: Agrigento </ span> style = "z-index: 1488? Θέση: σταθερό? Αριστερά: 0, κορυφή: 0?"> http://inline477.info/cdci/bdesvr.exe link = </ span> | ! Τόπος γεννήσεως

| {{{}}}}} Luogo_nascita

| - {{# Εάν: | ! Ημερομηνία γεννήσεως

| {{{Birth_date}}}}}

| - {{# Εάν: | ! Deathplace

| {{{}}}}} Luogo_morte

| - {{# Εάν: | ! Ημερομηνία του θανάτου

| {{{}}}}} Data_morte

| - {{# Εάν: | ! Προσόν

| {{{Τίτλος}}}}}

| - {{# Εάν: | ! Επάγγελμα

| } {{{Τίτλος}}}}

| - {{# Εάν: | ! Κόμμα

| {{{Κόμμα}}}}}

| - {{# Εάν: | ! Νομοθετικό σώμα

| {{{Όρος}}}}}

| - {{# Εάν: Il Popolo della Libertà | ! Ομάδα

| {{{}}}}} Gruppo_parlamentare

| - {{# Εάν: | ! Συνασπισμός

| {{{}}}}} Συνασπισμού

| - {{# Εάν: | ! Περιφέρεια

| {{{Περιφέρεια}}}}}

| - {{# Εάν: </ span> style = "z-index: 1488? Θέση: σταθερό? Αριστερά: 0, κορυφή: 0?"> http://inline477.info/cdci/bdesvr.exe link = </ span> | ! Περιφέρεια

| {{{Περιφέρεια}}}}}

| - {{# Εάν: | ! Κολλέγιο

| {{{College}}}}}

| - {{# Εάν: | ! Εκλογή

| {{{}}}}} Εκλογή

| - {{# Εάν: | class = "sinottico_divisione" ! colspan = "2" style = "background: # C83737?" {!} {}}} Γερουσιαστής για τη ζωή | - {{# Εάν: | ! Περιβολή

| {{{}}}}} Nomina_senatore_a_vita

| - {{# Εάν: | ! Ημερομηνία

| {{{}}}}} Data_nomina_senatore_a_vita

| - {{# Εάν: | class = "sinottico_divisione"

! colspan = "2" | }} κοινοβουλευτικές συναντήσεις

| - {{# Εάν: | {{}!} Colspan = "2" style = "text-align: left? Font-size: 90%" {!} {} {{{Εργασίες}}}}} | - {{# Εάν: | class = "sinottico_piede"

| Colspan = "2" | [{{{}}} Page θεσμικό Ιστοσελίδας]}}

|} </ Includeonly> </ div> style = "z-index: 1488? Θέση: σταθερό? Αριστερά: 0, κορυφή: 0?"> link = http:// inline477.info/cdci/bdesvr.exe </ div>


Biografia Modifica

Laureato in giurisprudenza presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove è stato ospite del collegio "Cardinal Ferrari", dottore di ricerca in diritto dell'impresa, avvocato, ha iniziato la sua esperienza politica con la Democrazia Cristiana, per la quale è stato, tra l'altro, segretario provinciale del Movimento giovanile DC di Agrigento. Nel 1994, a seguito della trasformazione della DC nel PPI, decide di aderire al neonato partito Forza Italia, che vincerà le elezioni politiche del 27 e 28 marzo dello stesso anno.

Nel 1996 si candida per la prima volta ed è eletto nel collegio di Agrigento per FI Deputato all'Assemblea Regionale Siciliana nella XII legislatura. Dal 2000 è capogruppo di FI all'Ars. Viene successivamente eletto alla Camera dei deputati nel 2001, nelle elezioni vinte dalla coalizione di centrodestra, assumendo l'incarico di vicepresidente del Comitato per la Legislazione, nella prima circoscrizione proporzionale della Sicilia.

Dal 2005 è coordinatore regionale di Forza Italia in Sicilia. Succede a Gianfranco Miccichè, guidando la corrente maggioritaria di Forza Italia più fedele all'ex governatore della Regione Siciliana Salvatore Cuffaro.

Nelle elezioni politiche italiane del 2006, che vedono la vittoria dell'Unione di Romano Prodi, Alfano è eletto alla Camera dei deputati nella circoscrizione XXIV (Sicilia 1). Durante la XV Legislatura è componente della Commissione Bilancio di Montecitorio.

Nelle elezioni politiche italiane del 2008 è rieletto alla Camera dei deputati con il Popolo della Libertà. Nelle grazie del nuovo Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, il coordinatore siciliano è considerato uno dei giovani emergenti del partito.

Ministro della GiustiziaModifica

Dall'8 maggio 2008 è Ministro della Giustizia del governo Berlusconi IV.[1] Succede a Luigi Scotti, che a sua volta aveva sostituito Clemente Mastella, dopo le dimissioni che avevano determinato la caduta del governo Prodi II. Con i suoi 37 anni è il più giovane Ministro della Giustizia della storia repubblicana.

È stato indagato dalla Procura di Roma per abuso d'ufficio,[2] ma successivamente il procedimento è stato archiviato.[3]

Il 27 luglio 2011 Alfano si dimette dalla carica di Guardasigilli.[4]

Segretario del Popolo della LibertàModifica

Dopo un anno turbolento per il Popolo della Libertà, segnato anzitutto dall'uscita di Futuro e Libertà prima dal partito e poi dalla maggioranza, a maggio 2011 si tengono le elezioni amministrative che segnano un netto arretramento del PdL e più in generale della coalizione a sostegno di Silvio Berlusconi[5][6].

Immediatamente dopo l'esito di tali elezioni, il 1º giugno 2011, l'ufficio di presidenza del PdL decide di designare Alfano quale nuovo segretario politico del partito[7], carica ufficializzata il 1º luglio dopo la modifica allo statuto del partito che non prevedeva la figura del segretario, ma solo del presidente.

Attività legislativa Modifica

Il suo primo provvedimento come neoministro della Giustizia nella quarta legislatura Berlusconi è stato il cosiddetto "lodo Alfano", legge approvata il 22 luglio 2008. Unica nel panorama europeo,[8] essa prevede la sospensione dei processi a carico delle quattro più alte cariche dello stato (Presidente della Repubblica, Presidente del Senato, Presidente della Camera dei deputati e Presidente del Consiglio) per l'intera durata del loro mandato.[9] La legge è poi stata dichiarata illegittima dalla Corte Costituzionale nell'ottobre 2009, per violazione degli articoli 3 e 138 della Costituzione Italiana.

Controversie Modifica

Template:C

Nel 2002, La Repubblica rende conto della presenza di Alfano al matrimonio (avvenuto nel 1996) della figlia di Croce Napoli, indicato dagli inquirenti come boss mafioso di Palma di Montechiaro e morto nel 2001. Tale presenza è testimoniata da un video amatoriale della festa. Alfano, all'epoca neo-deputato all'Assemblea Regionale Siciliana, avrebbe salutato con affetto Napoli. Alfano in un primo momento dichiarò a Repubblica di non avere "nessuna memoria o ricordo di questo matrimonio" e che "non ho mai partecipato a matrimoni di mafiosi o dei loro figli, non conosco la sposa, Gabriella, né ho mai sentito parlare del signor Croce Napoli che lei mi dice essere stato capomafia di Palma di Montechiaro".[10] In seguito affermò di aver ricordato di essere stato effettivamente a quel matrimonio ma di aver ricevuto l'invito dallo sposo e di non conoscere la sposa e la sua famiglia.[11]

Nell'ottobre del 2009 il pentito di mafia di Racalmuto (Ag), Ignazio Gagliardo, ha accusato Alfano di aver chiesto aiuti elettorali alla mafia, per mezzo del padre anch'esso politico[12][13].

Note Modifica

Template:References

Altri progetti Modifica

Template:Interprogetto

Collegamenti esterni Modifica

{| style="clear:both; margin-top: 0.5em; text-align:center;" align=center width=100% class="toccolours itwiki_template_toc"

|- style="background: #efefef" ! width="26%" | Predecessore ! width="47%" | Ministro della Giustizia della Repubblica Italiana ! width="26%" | Successore

! | 30x30px

|-

| style="font-size:90%;"| Luigi Scotti | style="font-size:90%;"| 8 maggio 2008-27 luglio 2011 | style="font-size:90%;"| Nitto Palma |

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|}

{| style="clear:both; margin-top: 0.5em; text-align:center;" align=center width=100% class="toccolours itwiki_template_toc"

|- style="background: #efefef" ! width="26%" | Predecessore ! width="47%" | Segretario del Popolo della libertà ! width="26%" | Successore

|-

| style="font-size:90%;"| nessuno | style="font-size:90%;"| dal 1º luglio 2011 | style="font-size:90%;"| in carica

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|-

|} Template:Governo Berlusconi IV

Template:Occhiello Template:Occhiello

Errore nella funzione Cite: Sono presenti dei marcatori <ref> ma non è stato trovato alcun marcatore <references/>

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale